Chi sono

Sono Giorgia Latini, sono nata a Fabriano ed ho 37 anni. Vivo ad Ascoli Piceno da circa sei anni perché mi sono innamorata di un ascolano e da subito mi sono innamorata anche di questa meravigliosa città.

Mi sono sempre interessata di politica e, per mia fortuna, ho avuto l'opportunità di vivere gli ambienti politici molto da vicino. Come avvocato, infatti, ho lavorato a Roma nell'ambito istituzionale-legale.
Dapprima presso l’Anci, nel settore cultura, poi per tre anni con un Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati e per altri due anni presso il Ministero della Pubblica Amministrazione nell'ufficio legislativo e di gabinetto del Ministro Brunetta.

Adesso, come dicevo, vivo ad Ascoli, sono sposata con Felice Santarelli e sono mamma di due splendidi bimbi. E proprio quando si diventa genitori arriva anche un rinnovato senso di responsabilità. Forse per tale motivo nel 2014 ho deciso di candidarmi alle comunali, offrendo il mio contributo per migliorare la nostra società. Se miglioriamo noi stessi, contribuiamo a migliorare anche ciò che ci circonda. Trovo giusto interessarsi di politica perché la politica condiziona il nostro vivere quotidiano e, anche se è comprensibile il crescente sentimento antipolitico, penso sia opportuno assumersi la responsabilità del proprio impegno per dare un contributo costruttivo abbandonando la via della lamentela. Non sprechiamo energie a criticare e a lamentarci ma impieghiamo il nostro tempo a fare.

Dal 2014 sono assessore alla Cultura del Comune di Ascoli e ne sono molto orgogliosa: la cultura è uno dei pilastri fondamentali per il Paese e per la nostra città per provare a uscire dalla crisi attuale.
Oggi sono di nuovo in prima linea, candidata al primo posto del proporzionale delle Marche del Sud, per portare a termine la Rivoluzione del Buonsenso della Lega di Matteo Salvini. Una rivoluzione che ha per  protagonisti tanti cittadini che hanno iniziato a credere di poter tornare a far risplendere il nostro paese, guidati dalla leadership del nostro Capitano!

Dobbiamo essere una grande squadra, coesa e capace di contaminare in positivo le persone, soprattutto quelle rassegnate, perché il programma della Lega merita di essere votato e Salvini insieme a tutti noi ha il coraggio di realizzarlo.

Il cambiamento siamo noi! Io ci credo, ci metto la faccia e mi assumo la responsabilità per creare un futuro migliore per i miei figli! Sarò una sentinella per la tutela del territorio e al servizio dei marchigiani. Io ci sono e voi? Andiamo a vincere per far risplendere le nostre risorse culturali, enogastronomiche, paesaggistiche, artigianali e imprenditoriali!

Accettiamo il potere di cambiare le cose!
Insieme si può!

Giorgia Latini

Close